• Seguici su

      Startup Weekend Food Sustainability Parma

      Al Laboratorio Aperto di Parma torna lo Startup Weekend

      Lo Startup Weekend, il format “dall’idea all’impresa” più diffuso al mondo (oltre 7.000 edizioni replicate in 150 paesi), ha l’obiettivo di trasformare una o più idee imprenditoriali in progetti concreti in 54 ore (la durata di un weekend, appunto).

      Realizzato la prima e unica volta a Parma nel 2017, quest’anno sarà riproposto dal Comune di Parma in collaborazione con Officine On/Off e Spazio AREA S3 Parma di ART-ER, all’interno di “Digita 2021”, la rassegna per l’alfabetizzazione informatica del Laboratorio Aperto di Parma, nell’ambito dei finanziamenti POR-FESR 2014-2020 – Città Attrattive e Partecipate. L’iniziativa rientra nelle attività di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, in collaborazione con Parma Città Creativa UNESCO della Gastronomia.

      Dove e quando

      Il tema

      L’evento “Startup Weekend Food Sustainability Parma” si terrà nei giorni 15,16 e 17 ottobre in presenza presso il Laboratorio Aperto (nella sede provvisoria del Palazzo dell’Ex Provincia in P.le della Pace) e in modalità remota.

      Nato come evento di networking, crescita professionale e imprenditoriale delle persone che vi partecipano, nonché di sviluppo e innovazione tecnologica e sociale dei territori in cui si svolge, lo Startup Weekend sarà dedicato a uno tra gli obiettivi più importanti per la futura salvaguardia del nostro pianeta: la sostenibilità alimentare.

      Svolgimento

      Lo Startup Weekend inizia il venerdì pomeriggio con la presentazione da parte dei partecipanti delle idee da sviluppare. In caso questi ultimi non si presentino con un’idea chiara o definita, potranno aggregarsi ai diversi team che si andranno a formare nel corso del pomeriggio. Terminate le presentazioni, saranno gli stessi partecipanti a votare le idee che riterranno più valide, oltre alla propria. Partendo da queste, si andranno a costituire i team, i quali saranno distribuiti negli spazi a disposizione nel rispetto delle misure di sicurezza anti-contagio. Una volta formati, i team inizieranno a lavorare allo sviluppo imprenditoriale dell’idea seguendo i consigli dei mentor, esperti di riferimento dell’innovazione sociale e tecnologica del territorio e non solo, che potranno intervenire sia in presenza che da remoto. Il processo di sviluppo dell’idea sarà gestito in autonomia dai singoli team e potrà potenzialmente durare “h54”, ovvero non avere pause: per i partecipanti sarà possibile, infatti, per i partecipanti pernottare presso il Laboratorio Aperto.

      Il processo di lavoro, supportato da esperti, dall’utilizzo del digital e di eventuali tecnologie possedute dai partecipanti (software, programmi, applicazioni, etc.), sarà finalizzato all’elaborazione di un mockup / prototipo dell’idea e di una presentazione della durata massima di 5 minuti da esporre sotto forma di pitch al resto dei team e alla giuria appositamente convocata. Quest’ultima, composta da imprenditori, investitori e in generale autorità del settore, selezionerà i progetti e i team vincenti, assegnando loro le premialità messe in palio.

      Movimento che lotta contro lo spreco alimentare grazie ad un’applicazione che permette ai commercianti di mettere in vendita i prodotti invenduti della giornata a prezzi ridotti. Too Good To Go metterà a disposizione del team vincitore la possibilità di partecipare alla Plenaria ToTalk presso la sede di Bologna dell’azienda: una serata di aziendale normalmente a porte chiuse in cui fare networking con imprenditori e startup di successo.

      Azienda produttrice di ortaggi con zero residui chimici, nickel free, grazie all’utilizzo delle migliori tecnologie insieme a modelli di impresa ad alto impatto sociale. Sfera Agricola metterà a disposizione del team vincitore una study visit personalizzata presso la sede di Gavorrano (GR).

      Organizzazione no-profit con sede in Italia con orizzonti globali che mira a costruire un mondo più equo grazie ad innovatori di livello mondiale, aumentando il potenziale imprenditoriale e migliorando le competenze e la tradizione agroalimentare. Future Food Institute metterà a disposizione del team vincitore alcune borse di studio per accedere al Digital Bootcamp.

      Dal 1990 è leader nel mercato IT in Emilia-Romagna che affianca i propri clienti nel percorso verso la Trasformazione Digitale, supportandoli con soluzioni personalizzate e all’avanguardia. Gruppo Infor metterà a disposizione del team vincitore l’accesso ad una piattaforma per formazione Microsoft in area Business, Marketing Sales e Tecnica.

      Hub targato Crédit Agricole con il supporto dei soggetti istituzionali ed industriali più importanti del territorio, per sostenere la crescita delle startup ed accelerare l’innovazione nelle grandi aziende. Al team vincitore, Le Village by CA Parma metterà a disposizione la possibilità di partecipare a un percorso di accelerazione rivolto alle startup incubate all’interno dei suoi spazi.

      Associazione che rappresenta l’ecosistema italiano dell’innovazione e che aggrega startup, scaleup, pmi innovative, centri di innovazione, parchi scientifici e tecnologici, incubatori, acceleratori, abilitatori, investitori, studi professionali e corporate. Metterà a disposizione l’adesione gratuita ad InnovUp ad eventuali startup che dovessero emergere dal percorso.

      Piattaforma nata per supportare la nuova generazione di imprenditori italiani attraverso attività di divulgazione e formazione, Startup Geeks metterà in palio 3 mesi di accesso gratuito alla loro community Premium a tutti i membri dei primi 3 team qualificati.

      Servizio di mentorship pro bono che consiste nel supportare chiunque senta la necessità di apportare un cambiamento nella propria carriera professionale, in cambio di una donazione volontaria. Hacking Talents metterà a disposizione una sessione di mentorship individuale a tutti i partecipanti dello Startup Weekend FS Parma.

      Oltre a patrocinare l’iniziativa, Università di Parma metterà a disposizione l’accesso al Programma di formazione imprenditoriale trasversale iniziato grazie al progetto PARMA E-LAB finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, per sostenere la creazione d’impresa tra i dottorandi e gli assegnisti di ricerca.

      I Laboratori Aperti sono luoghi dedicati all’innovazione e alla sperimentazione per l’alfabetizzazione e l’inclusione digitale. La tematica di riferimento del Laboratorio Aperto di Parma è la cultura dell’eccellenza agroalimentare. Oltre ad organizzare e ospitare l’evento, metterà a disposizione del team vincitore 100 ore di utilizzo delle sale riunioni e 1 postazione di lavoro per 12 mesi, oltre a 5 utilizzi da 5 ore della sala conferenze per incontri con pubblico all’interno del Laboratorio.

      Come partecipare

      L’evento è aperto ad aspiranti startupper, innovatori, studenti, ricercatori, freelance, designer, programmatori, imprenditori avviati ed emergente, e in generale chiunque abbia voglia di condividere idee innovative a sostegno dell’alimentazione sostenibile.

      Sarà possibile registrarsi all’evento da lunedì 6 settembre a giovedì 14 ottobre 2021 compilando l’apposito form online. Come impegno di partecipazione è richiesto il versamento di un deposito di 50,00€, che sarà interamente restituito dagli organizzatori alla fine dell’evento.

      Al momento della registrazione, le persone interessate potranno selezionare la modalità di partecipazione (in presenza o da remoto). Tutti i partecipanti riceveranno gadget personalizzati dell’evento e all’interno del biglietto saranno inclusi i pasti. Sarà possibile, per chi parteciperà in presenza, pernottare presso gli spazi del Laboratorio.

      Organizzatori

      Patrocinatori

      X