• Seguici su

START-INN-PR. On/Off partner del progetto IFOA per la formazione di startup innovative

Sono 31 le Start up e PMI innovative con sede nelle provincie di Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Modena e Bologna coinvolte nel progetto di formazione di IFOA, finanziato dalla Regione Emilia Romagna, che ha lo scopo di mantenere e potenziare la competitività di queste realtà importantissime per il territorio.
Obiettivo è agevolare il decollo delle start up coinvolte, assicurare loro il raggiungimento di un solido livello di maturazione, ma anche effettuare il cosiddetto scale-up di PMI innovative, ex-start up o start up di forma evoluta, per stabilizzarne in modo definitivo il business.
Officine On/Off, grazie all’intermediazione di Aster, è l’unico partner sul territorio di Parma e Provincia di questo progetto: oltre ad aver supportato IFOA nella ricerca dei soggetti ammissibili e le startup nella compilazione della candidatura, ospita presso la propria sede la fase di formazione in aula (24h) “Dal modello di business allo scaling up”.

Gli altri partner sul territorio regionale: Democenter di Modena, Impact Hub RE, Next Up di Reggio Emilia, Inlab, Urban Hub e Formart di Piacenza.
LE START UP

Le startup innovative che usufruiranno di questo percorso sono:
Parma
    1. Dnaphone 
    2. Due2lab
    3. Smellof Design

Modena

    1. Additiva
    2. Ajile
    3. Appaway
    4. Ottomedia
    5. Stars & Cows
    6. Studio Michele Magro

Reggio Emilia 

    1. Autodop Srl
    2. Caligoo Srl
    3. Casa Gioia Societa’ Cooperativa Sociale
    4. Emitronic Srl
    5. Freedom Waves Srl
    6. Fuse Srl – Pigro
    7. Gifar Srl
    8. Irhydra Srl
    9. Kpi6.Com Srl
    10. Logistics Automation Consulting Srl
    11. Mdlab Srl
    12. Midnightcall Srl -Fazland
    13. Vrd Research Srl

Piacenza

    1. Byento Srl
    2. Laboratorio Naven
    3. Smart City And Buildings

Bologna

    1. Celldynamics
    2. Cellply
    3. Centro Servizi Rieducatore Sportivo
    4. Cue
    5. Nextema
    6. So Up
I TEMPI DEL PROGETTO

Da metà dicembre 2017 a metà febbraio 2018 i gruppi di Start up e PMI di ogni provincia sono coinvolti in una prima fase d’aula.
Da febbraio a luglio 2018 il percorso si completerà con un seconda fase di accompagnamento individuale, mirata alle esigenze di ogni singola start up.
IL BUSINESS MODEL CANVAS ASSESSMENT

La fase d’aula che terminerà a febbraio – spiega Francesco Buzzoni di IFOA, responsabile del progetto – consiste in 24 ore di Business Model Canvas Assessment, per verificare e valutare la maturità del modello di business di ogni Start up e PMI. Si tratta di un processo di grande valore che, attraverso un confronto aperto sui vari punti di forza e debolezza di ogni realtà, permette di creare dinamiche di condivisione, tipiche delle community, e di avere come output finale l’individuazione degli elementi di business più deboli e carenti e da rinforzare. Sugli esiti di questo confronto si innesterà la seconda fase del percorso formativo, 40 ore di accompagnamento individuale per ogni start up/pmi, in cui si potranno approfondire temi emersi nella prima fase o affrontare tematiche diverse di interesse specifico”.
X